Onoranze funebri

Onoranze funebri

Come si trasformano le pompe funebri in tempo di crisi

Coloro che devono fare affidamento su un’agenzia di onoranze funebri, hanno il timore di dover necessariamente spendere un’esagerazione per l’organizzazione del funerale di una persona cara. Questo timore è forte oggi come oggi perché l’Italia sta ancora uscendo dalla crisi economica che l’ha letteralmente invasa nel corso degli ultimi anni e che ha portato molte famiglie ad avere una basso, spesso bassissimo, potere di acquisto.  [...] 

Di Off

Prodotti per la pulizia

Prodotti per la pulizia

Come sono cambiati i prodotti per la pulizia nel corso degli anni

Acquistare molte diverse tipologie di prodotti per la pulizia è indispensabile, per riuscire ad avere la casa sempre pulita, per riuscire ad igienizzare i sanitari del bagno, per pulire i piatti e i panni in modo impeccabile. I prodotti per la pulizia, diversificati in base all’utilizzo che se ne deve fare, sono presenti in commercio ormai da moltissimi anni, ma nel corso del tempo sono cambiati molto. Come? Scopriamolo insieme.

Prodotti per la pulizia sempre più ecologici [...] 

Di Off

Jeans Wrangler

Wrangler jeans spencer: la gamba dritta è un vero e proprio evergreen

Jeans Wrangler

I pantaloni in denim nascono come capo di abbigliamento da lavoro, ma nel corso degli anni si sono trasformati in un capo di abbigliamento ideale per la vita quotidiana, sia per il tempo libero che per le occasioni più chic. Si sono insomma trasformati in un capo di abbigliamento immancabile nel guardaroba di ogni uomo, intramontabile inoltre, capace di andare oltre alle tendenze del momento. Ma quali sono i jeans Wrangler in denim che possono essere considerati i più evergreen in assoluto e che quindi devono essere necessariamente presenti nella vita di ogni uomo? Senza alcun dubbio sono i pantaloni a gamba dritta, dal sapore classico. [...] 

Di Off

Ristrutturazioni Torino: come arredare gli spazi interni

Ristrutturazioni Torino

Quando si effettuano dei lavori di ristrutturazioni a Torino, bisogna decidere in che modo arredare gli ambienti interni della casa, è possibile lasciar sfogare la propria creatività, seguendo passioni e gusti personali. Anche in questo caso, se il budget lo permette, si può pensare di rivolgersi a un professionista, e cioè a un interior designer o a un arredatore su arredamentitorino.org che fornirà le giuste indicazioni per la scelta dei tessuti e dei mobili, ma anche dei dispositivi di illuminazione e dei materiali dei vari oggetti.

Ristrutturazioni Torino: l’organizzazione degli spazi

Uno degli aspetti più importanti nel contesto della vostra ristrutturazione Torino è rappresentato dall’organizzazione degli spazi: nel momento in cui si decide dove collocare la sala da pranzo, il soggiorno, la cucina e tutti gli altri ambienti dell’abitazione non si può fare a meno di rispettare e attuare una logica funzionale.

Questa è l’occasione per scegliere i materiali che dovranno essere adoperati per i rivestimenti delle pareti e dei pavimenti. Lo spazio deve essere strutturato in funzione delle esigenze e delle caratteristiche di ogni stanza, tenendo conto dell’apporto di luce; non è da escludere l’eventualità di fare riferimento ad artigiani specializzati che potranno progettare e costruire arredi su misura.

La messa in opera e gli aspetti pratici

Una volta che l’impianto elettrico e quello idraulico sono stati completati, arriva il momento di eseguire i vari allacciamenti: quello del telefono, quello della caldaia, e così via. Quando anche queste incombenze sono concluse, l’appartamento si può considerare operativo.

Tra gli aspetti pratici a cui occorre dedicare la necessaria cura c’è quello che riguarda la caldana: è lo strato di malta, dalla consistenza piuttosto sottile, destinato a essere applicato a terra per fare sì che la superficie risulti piana e possa, quindi, accogliere le piastrelle, il parquet o qualsiasi altro rivestimento che sia stato scelto. Il valore della caldana è evidente se si pensa che da essa dipende la longevità dei rivestimenti che saranno posati.

L’isolamento

Le opere di isolamento, infine, sono decisive nel contesto di una ristrutturazione: esse coinvolgono non solo i muri interni e quelli esterni, ma anche – per esempio – il tetto e il sottotetto. Un isolamento di alto livello non solo contribuisce a migliorare il comfort abitativo, ma soprattutto permette di ridurre i consumi di energia e, quindi, di avere a che fare con bollette più leggere. Gli interventi in questione possono essere abbastanza dispendiosi, ma per fortuna ci si può avvalere di agevolazioni fiscali ad hoc che prevedono un rimborso spalmato in dieci anni.

Di Off

Cucina in muratura o finta muratura?

cucina in muratura

Le classiche cucine in muratura evocano un passato rurale, di case di montagna o paese, dove ci si riuniva attorno al desco per consumare il pasto e dalle cui pareti calavano gli attrezzi e le pentole di uso quotidiano.
Oggi, con la standardizzazione dell’arredamento e delle case, e per i ritmi più frenetici nonchè per il quasi totale abbandono del cucinare da parte delle generazioni più giovani, non è sempre pensabile di avere una cucina in muratura.

D’altra parte, invece, esiste anche una strenua controtendenza che volge l’occhio al passato e chiede al mercato la costruzione di modelli in muratura. Ancora di più: chiede dei modelli in finta muratura che potete trovare negli outlet cucine Zappalorto, che evochino la tradizione, ma siano più funzionali e all’avanguardia.

Quindi, cosa scegliere? Una cucina in vera muratura oppure in finta muratura? Bisogna analizzare i lati positivi e quelli negativi e vedere cosa possa convenire a seconda delle dimensioni degli spazi e della disponibilità economica di cui si dispone.

Cucine in muratura rustiche e moderne

Le cucine in muratura tradizionale hanno un classico piano in muratura, per poter lavorare in libertà, che viene, solitamente, sostenuto da spallette di in mattoni. La parte sottostante veniva generalmente chiusa con delle ante in legno, assai più pratiche delle tendine di una volta.

La finta muratura prevede un’impalcatura simile nell’aspetto, ma le parti che prima erano in mattoni sono ora rappresentate da pannelli in multistrato che vengono rivestite con dei pannelli in ceramica. L’effetto finale è molto simile a quello della vera muratura.

Questo fa sì che poi si possano inserire degli elementi caratterizzanti di una cucina in muratura che la possono rappresentare ancora di più: ovvero tinte pastello, dettagli un po’ vintage come i pomelli in ceramica, ceste di vimini a vista. Tutto commisurato, poi, dalle finiture in tinta naturale del legno, sia al naturale che lavorato e dalla presenza di lastre di marmo o ancora di pietra grezza.

Quali sono i vantaggi di avere una cucina in finta muratura?

Le strutture sono già pronte e non occorre fare impianti di murature: si portano sul posto e si installano. Qualora si avesse la necessità di trasportarle in un secondo momento, si possono tranquillamente smontare e rimontare.

Relativamente al trasloco in un’altra casa ciò consente di riadattare i mobili ai nuovi spazi ed, eventualmente di aggiungre o modificare i preesistenti rispetto alle nuove esigenze.

Di Off

Come abbinare i colori delle pareti della casa

imbianchino Milano

Quando si dipingono le pareti della casa non bisogna tenere conto, nella scelta dei colori, solamente dei gusti personali. Bisogna anche cercare di abbinare i colori per ottenere un effetto finale che sia davvero gradevole alla vista, che non stanchi, e che valorizzi al meglio l’arredo dell’abitazione.
La scelta delle nuance per le varie stanze della casa e soprattutto la scelta degli abbinamenti, però, non è sempre facile.

Può essere utile farsi consigliare da un esperto di design interno o da un imbianchino. Ecco i nostri consigli ed i consigli degli interior designer per la scelta dell’abbinamento delle tinte per dipingere la casa in modo armonioso.

Come abbinare i colori in casa

L’armonia, insegnano gli esperti, è il primo elemento guida da seguire se si vuole dare una coerenza ed un aspetto piacevole e non aggressivo all’abitazione. Si può optare per la semplice tinta monocromatica, ma tenendo conto che esistono tantissime sfumature nella palette di un colore.

Ad esempio si può amare il blu o il rosa. Bisogna sapere che esistono tantissime nuance nella palette di entrambi questi colori, e ciascuna di queste sfumature può adattarsi meglio allo stile della casa.

Per avere armonia fra due colori, nel caso se ne volessero usare due in un ambiente, uno dei due dovrà necessariamente risultare più neutro. Non è necessario scegliere tinte calde per il soggiorno, perché bisogna tenere conto anche degli arredi. Ad esempio se si ha un divano verde, è possibile optare anche per una parete verde chiara, ed abbinarla – ad esempio – al bianco o al rosa chiaro.

I designer consigliano anche di osare, ma di non esagerare. Rosso ed arancione possono essere usati assieme, ma dosati con cura o rischiano di stancare, dato che sono due colori molto eccitanti.

Le tinte neutre per le zone di lavoro

Abbinare i colori quindi non è proprio facilissimo. Ad esempio nelle zone in cui si lavora sarebbe meglio optare per delle tinte neutre. Le tinte neutre non rischiano di stancare gli occhi e la mente e sono rilassanti. Grigio, tortora, bianco e rosa sono nuance ideali per le zone di lavoro.

Nelle zone dove si dorme bisognerebbe prediligere dei colori rilassanti. La palette del verde e dell’azzurro pastello ad esempio va bene per la stanza da letto. Si può optare anche per un blu chiaro e magari chiedere consiglio all’imbianchino Milano per ulteriori abbinamenti.

Di Off

Ristrutturare casa Roma in 3 passi

ristrutturare casa Roma

Vuoi ristrutturare la tua casa ma ti senti un po’ perso di fronte alla complessità del progetto e ai lavori che devi realizzare? In effetti, la ristrutturazione completa di una casa è un’operazione difficile che spesso richiede professionalità, padronanza del lavoro, pazienza e organizzazione… Con questa guida pratica, scoprirai come Ristrutturare casa Roma e organizzare i lavori in 3 semplici passaggi.

Come ristrutturare casa a Roma

Qualunque sia il lavoro che intendi fare, una perfetta pianificazione delle attività è essenziale per evitare spiacevoli sorprese. Ampliamento, elevazione, isolamento, elettricità, idraulica, intonacatura, coperture, falegnameria, posa di un nuovo pavimento …, diversi interventi importanti devono essere ben organizzati.

Da dove iniziare quando vuoi ristrutturare casa a Roma? Se non vivi nella casa in questione è abbastanza facile, basta iniziare i lavori dall’alto e finire al piano terra o in cantina. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, bisogna considerare il tempo…

Nel caso di una grande ristrutturazione, tutto viene smantellato (all’interno) e poi ricostruito… Per i piccoli lavori di ristrutturazione, è importante prima determinare le stanze o ambienti da rinnovare e quelle che non saranno interessate.

1. Ristrutturazioni strutturali

Questa fase iniziale della ristrutturazione casa Roma è certamente la più pesante e riguarda in particolare il lavoro di:
– Ristrutturazione della copertura
– Ristrutturazione di opere murarie e demolizioni
– Ristrutturazione muratura e tramezzi

2. Ristrutturazione interni

Una volta completata la struttura, è possibile passare alla fase successiva per continuare la ristrutturazione della tua casa Roma. La seconda fase riguarda quindi:

– Falegnameria esterna
– Isolamento acustico e termico degli alloggi (tetto, pareti e pavimenti)
– Pareti, porte e falegnameria interna
– Ristrutturazione del sistema idraulico

– Ristrutturazione del riscaldamento  [...] 

Di Off

Come scegliere i mobili in un negozio di arredamenti Roma

arredamenti Roma

Vuoi rinnovare il tuo salotto? Vuoi rianimare la tua camera da letto? Vuoi un angolo rilassante? Vuoi uno stile di design? Vuoi sentirti bene a casa? Vuoi mobili intelligenti ed economici? La scelta non è ovvia, nei negozi ci sono mobili differenti per tutte le esigenze. Di seguito alcuni importanti suggerimenti che ti aiuteranno a fare la scelta giusta nei negozi di arredamenti Roma.

Negozi arredamenti Roma: porsi le domande giuste

Prima di andare in un negozio arredamenti Roma, è importante prendersi qualche minuto e porsi alcune domande:
Come saranno utilizzati i miei mobili? Una domanda che ti guida a definire materiali, colori, rivestimenti, aspetti pratici come stoccaggio, cassetti o scaffali, …
Quale posizione avranno i miei mobili? Domanda essenziale, al fine di adottare tutte le misure necessarie, l’aspetto visivo nel negozio di arredamenti Roma è spesso fuorviante.

Come arredare il soggiorno

Grande o piccola, aperta o chiusa, quadrata o rettangolare qualunque sia la configurazione della stanza da arredare a Roma, preferisci mobili estetici , pratici e confortevoli. Optare per divani convertibili, conveniente per risparmiare spazio o divani angolari per ambienti graziosi e distinti. Scegliere divani in pelle fissi per stili classici o chic, in tessuto per un soggiorno funzionale ed ergonomico. Tavolini in legno porteranno un tocco di calore e originalità.

I mobili per la sala da pranzo

Per uno stile caldo e vintage, scegli il legno semplice e il tavolo da pranzo resistente e di facile manutenzione. Mobili che possono essere facilmente sposati con sedie alla moda e comode. Per uno stile moderno e contemporaneo, scegliete eleganti tavoli in vetro per i momenti conviviali e soprattutto per l’uso occasionale.

Arredamento camera da letto

Diverse misure di letti vi aspettano nei negozi di arredamenti Roma, scegliete letti di dimensioni standard per conservare il loro fascino in caso di cambio di stanza. Testiera, comodini e illuminazione renderanno gradevole l’arredamento la vostra camera. Un pratico armadio servirà per il vostro guardaroba.

Di Off

Software per progettare la casa

software per progettare casa

Al giorno d’oggi se si vuole progettare la propria casa non necessariamente occorre rivolgersi ad un esperto del settore e tantomeno esse particolarmente abili con la tecnologia. Certamente un professionista, come un architetto oppure un ingegnere, saprà immediatamente come agire per progettare un’ abitazione ma è possibile anche individuare da soli delle soluzioni, tramite appositi software, pur non essendo esperti in tecnologia.

Esistono infatti numerosi programmi che permettono di progettare la propria casa, di studiare le scelte migliori per avere ogni angolo come lo desideriamo, con forme, colori, arredamento che possano rispecchiare il nostro gusto. Di seguito sono riportati alcuni software tra i migliori e più semplici da trovare in rete:

  • AutoCAD: è senza dubbio il software più diffuso al mondo che si concentra sul disegno tecnico, la progettazione di case, edifici e costruzioni in genere. AutoCAD non è immediato da utilizzare ma la sua interfaccia permette di studiarne tutte le funzionalità con attenzione. Utilizza un linguaggio tecnico piuttosto avanzato, quindi non semplice per i neofiti dell’argomento, ma ha un sicuro impatto visivo molto incisivo. AutoCAD agisce su una piattaforma a 360°, è possibile utilizzarne la forma gratuita per un mese, passato il quale occorre acquistare la licenza. Esso è compatibile sia per Windows che per il Mac;
  • SKETCHUP: esso è un programma ideato da Google che permette di creare progetti per case, palazzi, piazze, il tutto in una grafica in 3D. Il programma stesso è fornito di una serie di template e tutorial, i quali permettono di studiarne l’utilizzo. Sketchup permette di abbinare fotograficamente i vari modelli architettonici, gestisce le posizioni geografiche, è uno strumento molto potente che permette di progettare su diverse scale di grandezza, dalla camera di casa fino ad intere città;
  • SWEET HOME 3D: è un programma molto intuitivo ed è open source. Esso permette di creare progetti di case in due dimensioni per poi vederne l’anteprima con un risultato in 3D. In questo modo si possono osservare anteprime molto realistiche. Il programma inoltre include una vasta gamma di oggetti, elementi di arredo, elettrodomestici, i quali possono essere inseriti all’interno delle piantine ideate semplicemente con il copia e incolla degli elementi. Si tratta di un ottimo programma adatto anche ai principianti.
  • SITUHOME: è un software molto completo che permette di visualizzare ottimi risultati, in quanto è dotato di un motore grafico molto potente. Situhome permette di scalare e ridimensionare molto facilmente i diversi elementi della casa, i quali poi si posizionano all’interno del progetto tramite il copia incolla. E’ anche utile per poter condividere i propri progetti con altri utenti, oltre ad essere dotato di una libreria di oggetti molto ampia.
  •  [...] 

    Di Off

    Cucine Roma: la disposizione dei mobili

    cucine Roma

    Per arredare una cucina grande o piccola, ci sono molti elementi che devono essere presi in considerazione, dalla progettazione della cucina alla disposizione dei mobili e degli accessori, oltre a colori e rivestimenti scelti per questo ambiente. Ecco alcuni consigli che ti aiuteranno a scegliere e disporre i mobili per la tua cucina Roma.

    Per un arredo cucina Roma di successo

    Per ottenere una bella cucina, bisogna soprattutto pensare alla sua disposizione . Perché scegliere i tuoi mobili nei negozi di vendita cucine Roma e sistemarli accuratamente nella stanza è essenziale per creare uno spazio funzionale e armonioso.

    Ovviamente per l’ arredamento di una cucina Roma ci sono diversi fattori che entrano in gioco: a partire dalla forma della stanza e dalla sua area che definiscono il progetto della cucina . Tuttavia, ci sono alcune regole organizzative facili da seguire.

    Organizza lo spazio in cucina

    La distribuzione di una cucina viene effettuata su tre punti (questo è chiamato il triangolo di attività ): una zona di conservazione dei prodotti (frigorifero), una zona di cottura (forno e piatti) e una zona acqua (lavello, lavastoviglie …). Da lì, è necessario fornire spazi dedicati allo stoccaggio e alla preparazione dei pasti.

    La cottura dei cibi deve rimanere un’attività piacevole. E per questo motivo preferirai posizionare un piano di lavoro accanto al lavello. Se non è abbastanza lungo, puoi utilizzare una tavola che dovrai posizionare sul lavello durante la cottura.

    Scegliere la cucina Roma

    La tua cucina Roma è aperta sul soggiorno ? Ti piacerebbe un’isola centrale ? Che materiali vuoi? Di che colore ? Vuoi mangiare in cucina? Soprattutto, poniti le domande giuste, le tue risposte ti guideranno verso la cucina dei tuoi sogni e le tue esigenze.

    Hai bisogno di un facile accesso alla tua attrezzatura da cucina quotidiana : non salire sul piano cottura per prendere l’insalatiera o romperti la schiena per afferrare una padella. Lo stesso vale per tutti gli elettrodomestici, specialmente se integrati.

    Molti accessori sono stati sviluppati, in modo da tenere a portata di mano, gli strumenti culinari della vita di tutti i giorni. Il piano di lavoro deve anche avere un’altezza ideale , in modo da non rovinarti la schiena durante la cottura.

    Di Off

    L’isolamento acustico degli infissi a Roma

    infissi Roma

    In una grande città come Roma, un buon isolamento acustico è essenziale per garantire il comfort bloccando il rumore dall’esterno. Per questo, installare degli Infissi a Roma antirumore può essere la soluzione. Quali sono i modelli di finestre insonorizzate? Come isolare una finestra dal rumore? Ecco le risposte.

    Infissi Roma:  l’isolamento acustico

    Per lungo tempo, al fine di isolare almeno gli interni dai rumori della strada o della campagna a Roma, le finestre sono state realizzate con vetri molto spessi. Questo design era relativamente efficace a causa di un semplice principio: più il vetro è spesso, più blocca i suoni e più la finestra gioca il suo ruolo di isolante acustico. Ma eccolo qui: queste finestre hanno prestazioni termiche disastrose. Oggi, tuttavia, ci concentriamo sull’isolamento termico piuttosto che sull’isolamento acustico.

    Ecco perché gli infissi a Roma moderni hanno vetri più sottili (di solito 4 mm di spessore) ma, negli infissi con doppi vetri , è il distanziatore che è più largo, per essere un migliore isolamento termico (di solito 16 mm riempito con argon ). Le nostre classiche finestre con doppi vetri sono così composte: 4 – 16 -4. E va bene: se i profili sono anche di buona qualità, questi infissi isolano già molto rumore dall’esterno.

    Ma se sei vicino a una strada trafficata di Roma, tangenziale, autostrada o viale, allora non sarà abbastanza. In questi casi, è necessario passare ai modelli di infissi Roma.
    • Infissi con triplo vetro: per prendere due piccioni con una fava, se vi trovate in una zona fredda di Roma, per le vostre aperture a nord, non esitate a optare per i tripli vetri .
    Infissi con doppi vetri asimmetrici: il principio è semplice. Invece della classica struttura 4 – 16 -4 finestre con doppi vetri, avrete 4 – 16 -10, l’ultima parete di vetro, quella che si trova all’interno della casa, 10 mm di spessore. Queste finestre bloccano in media il 20% in più di suoni rispetto alle finestre convenzionali.
    • Infissi in vetro laminato : i film posizionati tra gli strati di vetro del vetro stratificato bloccano il suono e migliorano notevolmente l’isolamento acustico degli infissi.

    Migliorare l’isolamento acustico degli infissi Roma esistenti

    Se non riesci a cambiare i tuoi infissi a Roma è possibile migliorare l’isolamento acustico delle tue finestre senza cambiarle con i film isolanti di vetro.  Attenzione: queste non sono soluzioni miracolose ma questi film possono farti risparmiare un po’ evitando l’effetto di muri freddi come spesso succede. Economiche e facili da implementare, possono migliorare il tuo comfort ad un prezzo inferiore.

    Ma ovviamente, la soluzione migliore è pensare fin dall’inizio di installare Infissi Roma insonorizzati se ci si trova vicino a un’area trafficata o modificare le parti in vetro delle finestre per modelli più isolati.

    Di Off

    Arredobagno Milano: 3 consigli per ottimizzare lo spazio

    arredobagno Milano

    Trascorriamo una media di 1 ora al giorno in bagno, quindi è importante progettare correttamente l’arredo bagno! Fare un bagno pratico, piacevole e ben organizzato non è complicato, basta seguire pochi accorgimenti. Scopri rapidamente i nostri segreti per l’arredobagno Milano, potrai guadagnare spazio e amerai passare il tempo in bagno!

    Come disporre l’arredo bagno Milano

    Per guadagnare spazio e utilizzare le superfici in modo intelligente, è importante realizzare un buon progetto, per questo è meglio affidarsi ai professionisti di arredo bagno Milano. Il bagno è spesso piccolo, 4,5,6 m2, ma anche se si è abbastanza fortunati da avere un bagno grande, ottimizzare lo spazio consente di circolare più facilmente.

    1. Disporre i mobili in base alla forma del bagno

    Ti imbatti nei mobili ogni mattina, vai avanti e indietro tra la tua stanza e il bagno per raccogliere accessori (cintura, gioielli …) o guardare la tua figura allo specchio, in piedi nel corridoio ? Il tuo bagno potrebbe essere migliorato, ripensando lo spazio di archiviazione, risparmierai tempo ogni mattina. Puoi anche goderti tranquillamente il bagno la sera.
    Immagina il tuo bagno: tutto al suo posto, pile di asciugamani puliti, un arredamento curato e mobili pensati che ti permettono di circolare facilmente senza inciampare!
    La disposizione dei mobili per il bagno non deve essere fatta alla leggera! Tra una stanza rettangolare e una stanza quadrata, il posizionamento non è lo stesso.

    Per arredare un bagno rettangolare

    Con un bagno rettangolare sono disponibili due possibilità:
    • Se la larghezza del bagno lo consente, è possibile installare gli elementi nella doppia I. Un mobile con lavabo o doppio lavabo e un mobiletto di stoccaggio possono convivere.
    • Se la larghezza del bagno consente di utilizzare una sola lunghezza, si parla di installazione a I. In questo caso, tutti gli elementi saranno disposti su una singola parete. Naturalmente è possibile installare sul muro lasciato libero, un classico scaldasalviette.

    Per creare un arredo bagno quadrato

    Tutto è permesso, o quasi! Se la stanza è spaziosa, perché non creare una seconda stanza nel bagno? Un professionista può creare un divisorio per separare lo spazio. Potrebbe essere possibile inserire un lavandino e una doccia o una vasca. Mettendo gli elementi contro i muri, tuttavia, guadagnerai dello spazio per spostarti da un elemento all’altro.

    2. Rispettare le distanze minime tra gli elementi in un bagno

    Consentire distanze minime tra gli elementi in modo da poter muoversi liberamente, senza il rischio di urtare i mobili:
    • 60 cm devono essere forniti di fronte al bagno o alla doccia, per accedervi facilmente. Per il piano del lavabo la stessa superficie di manovra per prepararti tranquillamente,
    • Spesso vengono forniti 90 cm di larghezza per potersi asciugare. Conta questo spazio se pensi di avere un elemento nell’ambiente immediato del bagno o della doccia,
    • Tra la doccia, il lavabo, il WC o la vasca è necessario uno spazio tra i 15 e i 25 cm .

    3. Scegliere mobili da bagno per risparmiare spazio

    I mobili a colonna sono preferiti, ti aiuteranno a guadagnare spazio in altezza senza occupare troppa superficie. Molti bagni moderni offrono mobili rialzati . Riparati sul muro, non hanno supporto a terra, facilitano la pulizia ma anche le impronte dei bambini!

    Alcune configurazioni ti lasceranno poca scelta e l’arredamento viene spesso creato in serie sulle dimensioni standard. Se quelli offerti in commercio non ti vanno bene, c’è sempre la possibilità di chiamare un falegname per creare uno o due mobili, o anche il bagno completo su misura.

    Di Off

    Serramenti Milano in legno/alluminio

    serramenti Milano

    Molto più costosi dei serramenti PVC, i serramenti in legno conquistano sempre più persone e professionisti, sia in fase di ristrutturazione che di costruzione. E per una buona ragione: finestre e porte in legno / alluminio eleganti, robuste, comode ed efficienti dal punto di vista energetico hanno serie vantaggi a loro favore … e pochi svantaggi! Vediamoli nel dettaglio.

    I vantaggi dei serramenti Milano in legno e alluminio

    Se i serramenti a Milano misti in legno e alluminio sono tanto apprezzati dai professionisti, non è perché costano di più , è che hanno delle qualità innegabili che prima erano difficilmente immaginabili. In effetti :

    • All’interno, i serramenti in legno e alluminio presentano il volto in legno, caldo, elegante e luminoso, che crea un’atmosfera piacevole adattandosi al contempo all’arredamento: il legno può essere verniciato, colorato, trattato in base alla finitura desiderare.

    • All’esterno, i serramenti in materiale misto hanno il quadrante dotato di carenatura in alluminio. In questo modo beneficiate dei vantaggi di questo materiale progettato per l’esterno: alta resistenza agli agenti atmosferici e ai raggi UV, nessuna deformazione, nessuna manutenzione, se non una pulizia con acqua e sapone di tanto in tanto. Vita media stimata: 50 anni!

    • All’esterno, sempre, gli infissi in alluminio hanno un aspetto moderno, elegante e dinamico, nei colori che preferisci: sono trattate galvanizzate o verniciate a polvere per una finitura duratura e stabile nel tempo.

    • In termini di prestazioni termiche, si beneficia non solo del naturale isolamento termico e acustico del legno, ma anche del flusso d’aria della struttura in alluminio. Di conseguenza, i serramenti in legno-alluminio sono generalmente molto meglio dei serramenti in PVC o alluminio in termini di isolamento.

    • Infine, dal lato della luce, l’uso dell’alluminio consente la creazione di profili più sottili, che massimizzano così l’area vetrata … e ottimizzano l’ingresso solare, sia in termini di calore che di luce.

    Gli svantaggi dei serramenti Milano misti

    Perfetti sotto tutti gli aspetti, I serramenti Milano in alluminio e legno hanno pochissimi difetti in termini di qualità. Tuttavia, per essere onesti, elenchiamo anche i loro svantaggi:

    • Il prezzo: ancora più costoso delle finestre in alluminio, le finestre in legno-alluminio sono le più costose sul mercato, anche a parità di prestazioni. Comfort e longevità sono nel prezzo …

    • Trattamenti: i prodotti usati per trattare il legno sono necessari per proteggerli nel tempo, ma inevitabilmente negativi per l’ambiente.
    Conclusioni: se hai il budget, non esitare un secondo e scegli i serramenti Milano misti in legno-alluminio per sposare le qualità del legno e dell’alluminio nella tua casa.

    Di Off

    Arredamenti per negozi

    arredamenti per bar

    arredamenti per bar

    Progettazione interni su misura per bar

    Avete deciso di aprire un bar ed è ormai arrivato il momento di pensare all’arredamento e a tutti quei piccoli dettagli che permettono di rendere questo ambiente personale, ricco di carattere, capace di emanare l’atmosfera giusta per attirare clienti. La cosa migliore da fare, per cercare i migliori  è affidarsi ad un professionista che realizzi arredamenti per bar attraverso una progettazione di interni pensata appositamente per il vostro locale.

    Ma come funziona la progettazione d’interni di un bar ? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sulla questione. Durante il primo incontro con l’architetto dovrete cercare di spiegarli quanto più dettagliatamente possibile l’idea di business che state mettendo in atto. Dovete quindi spiegare la tipologia di bar che avete deciso di aprire, i prodotti che venderete, il target di clientela a cui fate riferimento. Dovrete inoltre anche cercare di raccontare la tipologia di atmosfera che vorreste si respirasse all’interno del vostro bar e le idee che vi sono venute in mente per il suo arredamento. Dopo questa prima fase iniziale, dopo quello che potremmo definire un vero e proprio briefing, l’architetto vi spiegare quali sono le idee buone che avete avuto e quali invece sono quelle che devono assolutamente essere scartate, o quantomeno modificate.

    Un progetto per l’arredamento del vostro bar

    Realizzerà allora un progetto per il vostro bar, partendo da uno studio di fattibilità. Lo studio di fattibilità prende in considerazione tutte le caratteristiche dei lavori che dovranno essere realizzati: caratteristiche prettamente tecniche e funzionali ovviamente, ma anche logistiche ed economiche. Prende in considerazione anche gli eventuali partner su cui sarà possibile fare affidamento nonché una valutazione della sostenibilità ambientali dei lavori e dell’inserimento del bar nel contesto paesaggistico o urbano.

    Sulla base di tutte queste importanti informazioni l’architetto è in grado di redigere un progetto dettagliato e di farvi quindi la sua proposta. Vi farà vedere dei disegni realizzati a mano libera, ma anche dei rendering in tre dimensioni realizzati al computer in modo da farvi comprendere al cento per cento come il vostro bar dovrebbe apparire una volta che i lavori saranno terminati. Il progetto sarà ricco di dettagli. Riuscirete a vedere come la struttura del bar cambierà effettuando quei lavori, ma riuscirete anche a vedere tutto l’arredamento scelto e la sua disposizione nello spazio nonché, ovviamente, tutti i complementi di arredo che vi permettono di arricchire l’ambiente e di personalizzarlo in modo ancora più intenso.

    Sulla base di questi disegni, potrete decidere se il progetto che vi è stato proposto è di vostro gradimento e se proseguire quindi con la sua realizzazione. Quello della progettazione d’interni è un processo lungo, ma vale davvero la pena attendere per riuscire a scovare il progetto perfetto, quel progetto capace di farvi palpitare il cuore e di lasciarvi del tutto a bocca aperta per lo stupore.

    Se deciderete di iniziare i lavori, ecco che arriverà per voi la parte più bella: il momento in cui infatti un progetto passa da essere un mero disegno ad essere una realtà in carne ed ossa è sicuramente magico ed emozionante. Finalmente infatti l’idea del vostro bar prende forma, finalmente avrete la certezza che nel giro di poco tempo il vostro bar sarà pronto e voi potrete iniziare l’attività che avete sempre desiderato intraprendere.

    Di Off

    Confezionamento cosmetici

    confezionamento cosmetici

    confezionamento cosmetici

    Come scegliere i prodotti per la bellezza: dall’utilizzo che dovete farne al confezionamento cosmetici

    Sono disponibili oggi in commercio innumerevoli tipologie di prodotti per la bellezza, talmente tanti che riuscire a comprendere quali siano i migliori e i più adatti per le proprie esigenze risulta davvero complesso. Ecco quali dettagli è bene prendere in considerazione al momento della scelta, una breve guida all’acquisto dei prodotti e allo stesso confezionamento cosmetici:

    Utilizzo dei prodotti cosmetici. Prima di tutto è importante che vi soffermiate a pensare a quali prodotti cosmetici effettivamente vi servono, per fare in modo di eliminare alla radice quelli che acquistereste solo per impulso, solo perché di tendenza, solo perché una certa pubblicità è riuscita ad entrare nella vostra mente e non vi abbandona più. Eviterete così di spendere soldi in modo eccessivo e farete uno shopping davvero mirato.

  • Tipologia di pelle e colori. Oltre a prendere in considerazione l’utilizzo che dovete fare dei prodotti cosmetici, dovete anche considerare la tipologia di pelle che avete, se secca quindi, grassa oppure mista, e i vostri colori, sia della pelle che di capelli e occhi. In questo modo farete un acquisto ancora più mirato e in linea con quelle che sono le vostre esigenze.
  • Il brand. I prodotti cosmetici che andrete ad acquistare devono ovviamente essere di alta qualità. I brand più importanti del settore sono sicuramente sinonimo di affidabilità e di qualità, soprattutto perché con loro avete la certezza che i prodotti siano stati preventivamente testati. Scegliete allora proprio questi brand, evitando quindi di affidarvi al caso.
  • Vi ricordiamo che se siete alla ricerca di prodotti cosmetici che siano quanto più ecologici possibile, è di fondamentale importanza controllare l’INCI, la loro cioè composizione.
  • Molto importante anche prestare attenzione al confezionamento cosmetici. Un confezionamento infatti davvero ben realizzato vi consente di avere la certezza che quel prodotto è arrivato nelle vostre mani in modo integro e che quindi non potrà in alcun modo arrecare danno alla vostra salute. Una confezione inoltre ha anche il compito di presentare il prodotto, di renderlo glam, alla moda, un altro dettaglio sicuramente da non sottovalutare. Vi ricordiamo che la maggior parte delle aziende non si occupa di confezionare prodotti in modo autonomo, ma fa affidamento su una ditta che realizza il confezionamento cosmetici conto terzi, cosa questa che deve essere considerata come positiva perché significa che il prodotto è stato trattato da mani esperte e qualificate e che avrete la possibilità di avere tra le mani il miglior packaging disponibile.
  • Se vi ritrovate a dover scegliere tra due prodotti che sembrano avere le stesse identiche caratteristiche, il prezzo ha ovviamente il suo peso. Un prodotto di qualità che vi consente di risparmiare è infatti sempre da accogliere a braccia aperte.
  •  [...] 

    Di Off

    Architetto online: la soluzione per il tuo progetto di interior design

    architetto online

    Progettare casa non è mai un’operazione semplice perché rappresenta un momento molto importante per la nostra vita. Che si tratti del semplice rinnovo di uno o più ambienti o che si tratti invece dell’intera progettazione di un’abitazione, è molto importante fare le scelte giuste affinché la casa possa diventare il luogo che più ci rappresenta.

    Spesso, per far ciò, è utile rivolgersi ad un professionista del progetto, un architetto appunto, che sappia valorizzare la casa e che sappia coniugare al meglio gli aspetti tecnici e funzionali con quelli estetici. Oggi poi, è ancora più semplice rivolgersi ad un architetto, grazie ad internet e alla progettazione online. Un architetto online d’interni infatti, può essere la soluzione migliore e più veloce, a portata di un click, per il tuo progetto di interior design.

    Progettazione interni online

    Con il semplice invio della pianta che riporta le misure della casa o con l’invio della planimetria e delle foto degli ambienti interni, è possibile avere subito un parere personalizzato e altamente specializzato. Tutti i servizi offerti da una simile figura professionale sono oggi prenotabili ed utilizzabili tramite il web: dal semplice consiglio su come abbinare l’arredamento con la scelta del pavimento, alla più complessa progettazione di ristrutturazione dell’abitazione che comprende lo spostamento delle pareti ed il posizionamento degli arredi e dei sanitari.

    Tutto ciò, grazie alla competenza di un architetto online che con l’utilizzo di progetti in 3D (un tipo di ricostruzione tridimensionale del modello progettuale) è in grado di illustrare al cliente le possibili soluzioni e di guidarlo al meglio nella scelta fino al compimento dei lavori.

    Costi di un architetto online

    I costi di progettazione online dipenderanno naturalmente dal tipo di consulenza che viene richiesta, poiché è possibile personalizzare ulteriormente l’intervento tramite la scelta di alcuni pacchetti diversi tra loro, in grado di soddisfare tutte le esigenze. In ogni caso, il compenso per i servizi di progettazione è davvero irrisorio e a dir poco competitivo, proprio perché non sono previsti sopralluoghi ed incontri di persona e ciò, appunto, fa abbattere i costi in maniera non indifferente.

    Tutto ciò, con tempi di esecuzione significativamente ridotti, grazie alla velocità del contatto online, e senza rinunciare alla qualità di un classico progetto carteceo. Il pagamento solitamente si effettua in anticipo via web, tramite carte prepagate, carte di credito o di debito, bonifici o conti online.

    Di Off