Arredobagno Milano: 3 consigli per ottimizzare lo spazio

Non attivi Di

arredobagno Milano

Trascorriamo una media di 1 ora al giorno in bagno, quindi è importante progettare correttamente l’arredo bagno! Fare un bagno pratico, piacevole e ben organizzato non è complicato, basta seguire pochi accorgimenti. Scopri rapidamente i nostri segreti per l’arredobagno Milano, potrai guadagnare spazio e amerai passare il tempo in bagno!

Come disporre l’arredo bagno Milano

Per guadagnare spazio e utilizzare le superfici in modo intelligente, è importante realizzare un buon progetto, per questo è meglio affidarsi ai professionisti di arredo bagno Milano. Il bagno è spesso piccolo, 4,5,6 m2, ma anche se si è abbastanza fortunati da avere un bagno grande, ottimizzare lo spazio consente di circolare più facilmente.

1. Disporre i mobili in base alla forma del bagno

Ti imbatti nei mobili ogni mattina, vai avanti e indietro tra la tua stanza e il bagno per raccogliere accessori (cintura, gioielli …) o guardare la tua figura allo specchio, in piedi nel corridoio ? Il tuo bagno potrebbe essere migliorato, ripensando lo spazio di archiviazione, risparmierai tempo ogni mattina. Puoi anche goderti tranquillamente il bagno la sera.
Immagina il tuo bagno: tutto al suo posto, pile di asciugamani puliti, un arredamento curato e mobili pensati che ti permettono di circolare facilmente senza inciampare!
La disposizione dei mobili per il bagno non deve essere fatta alla leggera! Tra una stanza rettangolare e una stanza quadrata, il posizionamento non è lo stesso.

Per arredare un bagno rettangolare

Con un bagno rettangolare sono disponibili due possibilità:
• Se la larghezza del bagno lo consente, è possibile installare gli elementi nella doppia I. Un mobile con lavabo o doppio lavabo e un mobiletto di stoccaggio possono convivere.
• Se la larghezza del bagno consente di utilizzare una sola lunghezza, si parla di installazione a I. In questo caso, tutti gli elementi saranno disposti su una singola parete. Naturalmente è possibile installare sul muro lasciato libero, un classico scaldasalviette.

Per creare un arredo bagno quadrato

Tutto è permesso, o quasi! Se la stanza è spaziosa, perché non creare una seconda stanza nel bagno? Un professionista può creare un divisorio per separare lo spazio. Potrebbe essere possibile inserire un lavandino e una doccia o una vasca. Mettendo gli elementi contro i muri, tuttavia, guadagnerai dello spazio per spostarti da un elemento all’altro.

2. Rispettare le distanze minime tra gli elementi in un bagno

Consentire distanze minime tra gli elementi in modo da poter muoversi liberamente, senza il rischio di urtare i mobili:
• 60 cm devono essere forniti di fronte al bagno o alla doccia, per accedervi facilmente. Per il piano del lavabo la stessa superficie di manovra per prepararti tranquillamente,
• Spesso vengono forniti 90 cm di larghezza per potersi asciugare. Conta questo spazio se pensi di avere un elemento nell’ambiente immediato del bagno o della doccia,
• Tra la doccia, il lavabo, il WC o la vasca è necessario uno spazio tra i 15 e i 25 cm .

3. Scegliere mobili da bagno per risparmiare spazio

I mobili a colonna sono preferiti, ti aiuteranno a guadagnare spazio in altezza senza occupare troppa superficie. Molti bagni moderni offrono mobili rialzati . Riparati sul muro, non hanno supporto a terra, facilitano la pulizia ma anche le impronte dei bambini!

Alcune configurazioni ti lasceranno poca scelta e l’arredamento viene spesso creato in serie sulle dimensioni standard. Se quelli offerti in commercio non ti vanno bene, c’è sempre la possibilità di chiamare un falegname per creare uno o due mobili, o anche il bagno completo su misura.